Associazione per la gioventu' Giorgio La Pira - POZZALLO

Mediterraneo

[…] il Mediterraneo “ il lago di Tiberiade ” del nuovo universo delle nazioni: le nazioni che sono nelle rive di questo lago sono nazioni adoratrici del Dio di Abramo, di Isacco, di Giacobbe; del Dio vero e vivo. Queste nazioni, col lago che esse circondano, costituiscono l’asse religioso e civile attorno a cui deve gravitare questo nuovo Cosmo delle nazioni.

[…] E praticamente cosa fare? Cosa deve fare l’Italia cristiana? Preoccuparsi (con la preghiera, con la meditazione e con l’azione prudente, ma intelligente e a “ largo respiro ”) della “unificazione”, della convergenza, di queste nazioni mediterranee: svolgere la propria azione politica, economica, culturale, sociale (religiosa) ecc. in vista della costituzione di questo “centro” del nuovo universo delle nazioni: in vista della costituzione di questo punto di attrazione e di gravitazione delle nazioni: perché da Oriente e da Occidente le nazioni “ vengano a bagnarsi ” in questo grande lago di Tiberiade, che è, per definizione, il lago di tutta la terra.

                                                                                                                                                Giorgio La Pira

 

Spazio europeo e Mediterraneo

 

 Incontro con Claudio Monge, op